Settembre

The breezes taste

Of apple peel.

The air is full

Of smells to feel-

Ripe fruit, old footballs,

Burning brush,

New book, erasers,

Chalk, and such.

The bee, his hive,

Well-honeyed hum,

And Mother cuts

Chrysanthemums.

Like plates washed clean

With suds, the days

Are polished with

A morning haze.

John Updike, September

Le brezze hanno il sapore

di bucce di mele.

L’aria è piena

di profumi da sentire-

frutta matura, vecchi palloni,

boscaglia bruciata,

nuovi libri, gomme,

gesso, e simile.

L’ape, il suo alveare,

il ronzio ben mieloso,

e la madre taglia

crisantemi.

Come piatti puliti

lavati con la schiuma, i giorni

sono lucidati con

una nebbiolina mattutina.

Poesia che trovo particolarmente adatta a questi primi giorni di settembre. Descrive l’avvicinarsi dell’inizio di una nuova stagione come se si stesse guardando un disegno ad acquarello nascere su un foglio di carta. Mi è piaciuta senza sapere chi fosse il poeta scoprendo poi  che a scriverla era stato  John Updike che è  anche l’autore del romanzo Le streghe di Eastwick, da cui è stata tratta l’omonima versione cinematografica, e scrittore di articoli di critica letteraria, racconti e romanzi.

CURIOSITÀ    Il regista del film Le streghe di Eastwick è George Miller che ha diretto anche Babe va in città (Babe:Pig in the city, 1998) e Happy feet (2006).

Annunci

One thought on “Settembre

  1. Ho imparato qualcosa di nuovo. Bella la poesia anche se non sono un intenditore. Forse perchè a scuola ho dovuto impararne molte a memoria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...