Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore

Il 23 aprile è sicuramente la data più significativa che si potesse scegliere per sensibilizzare e promuovere alla lettura e alle attività ad essa legate. Nell’anno 1616, in questo  giorno, sono morti tre grandi della letteratura mondiale come William Shakespeare, Cervantes e l’ Inca Garcilao de la Vega. Sempre il 23 di aprile, in anni  diversi, sono nati e morti altri autori quali Maurice Druon, Vladimir Nabokov e Josep Pla. Simbolicamente questo giorno è il più appropriato e l’ UNESCO lo ha eletto a Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’Autore fin dal 1996. Il libro è uno strumento che contribuisce ad aumentare i rapporti e la conoscenza tra uomini di epoche diverse, di tradizioni e culture differenti ed è un mezzo di espressione che favorisce la possibilità di consolidare e realizzare una sempre maggiore e più ampia apertura di idee nella comunità umana.

È un viaggio per viandanti pazienti, un libro.

Alessandro Baricco, I Barbari, 2006

Annunci