Non si finisce mai d’imparare

Dove tu sei, quella, è casa
Emily Dickinson

Annunci

Cento più quattro

Ci sono delle persone che ispirano simpatia, che capisci che sono persone buone perchè ti guardano negli occhi quando ti parlano, che sono semplici perchè ti raccontano le loro esperienze senza mai assumere l’atteggiamento del protagonista. Una di queste persone la conosco e ne parlo per un’0ccasione speciale.

Quando ho conosciuto Alfonsina, nel senso che abbiamo cominciato a chiacchierare, avevamo tutte e due circa 20 anni di meno. Mi ha raccontato della sua vita, del suo amore per i gatti, di come avesse conosciuto mio papà ragazzino e di come avesse visto crescere me, di aver gioito alla vista del fiocco rosa per BB e qualche tempo dopo, passando davanti a casa nostra, di aver letto l’annuncio della morte di  papà.  E’ stato un incontro casuale, di quelli che non ti cambiano la vita ma che la rendono accettabile proprio perchè esistono persone come Alfonsina.

Le scelte ti fanno allontanare e ci siamo perse di vista, siamo diventate un po’ più vecchie, ci sono stati anni più belli e meno belli.  Alla fine dell’anno 2009, tornando a Pinerolo, ho rivisto Alfonsina: è ospite di una casa di riposo ed essendo una tenera donnina con un cuore grande e forte  è arrivata zitta zitta, piano piano a festeggiare 104 anni di vita.

Carissima signora Vola …un grosso bacione.